Benvenuto su VotaOggi.it

Registrati subito al sito VotaOggi.it
Esprimi la tua opinione sui partiti e sui politici italiani.
Potrai assistere alle sedute parlamentari, visitare il parlamento,
assistere alle principali trasmissioni televisive.

Registrati adesso

Meloni Giorgia

Meloni Giorgia

Giorgia Meloni  ( Roma 15 gennaio   1977 ) è stata  ministro della Gioventù  nel  quarto governo Berlusconi  e presidente della  Giovane Italia . È leader e cofondatrice del partito Fratelli d'Italia - Centrodestra Nazionale

Di origini  sarde  da parte di padre e  siciliane  da parte di madre, è nata e cresciuta nel popolare quartiere della Garbatella  a  Roma . È diplomata presso l'istituto professionale alberghiero  Amerigo Vespucci . Dal  2006  è  giornalista professionista .

In gioventù dava ripetizioni di inglese a una bambina la cui madre era amica di  Fiorello  e della compagna Susanna e così faceva da babysitter alla figlia di quest'ultima, Olivia, a metà degli  Anni 1990 . Ha lavorato poi come cameriera, bartender  del  Piper Club  e la domenica stava ai banchi di  Porta Portese  per guadagnare 50 mila lire per aiutare economicamente la madre dato che il padre non c'era . Inizia il suo impegno politico nel  1992  a 15 anni aderendo al  Fronte della Gioventù . Fonda il coordinamento studentesco Gli Antenati , che partecipava alla contestazione contro il progetto di riforma della  pubblica istruzione  del ministro  Rosa Russo Iervolino

Nel  1996  diviene responsabile nazionale di  Azione Studentesca , il movimento studentesco di  Alleanza Nazionale , rappresentando tale movimento in seno al  Forum  delle associazioni studentesche istituito dal  ministero della Pubblica Istruzione .


Nel  1998 , dopo aver vinto le primarie di Alleanza Nazionale per il XI  Municipio  di  Roma , viene eletta consigliere della  Provincia di Roma  per Alleanza Nazionale, rimanendo in carica fino al  2002 .

Nel  2000  diviene dirigente nazionale di  Azione Giovani . Nel febbraio  2001   Gianfranco Fini , presidente di Alleanza Nazionale, la nomina coordinatrice del comitato nazionale di reggenza di Azione Giovani. Nel  2004  viene eletta presidente di  Azione Giovani  durante il congresso nazionale di  Viterbo , a capo della lista “Figli d'Italia”, diventando la prima presidente donna di un'organizzazione giovanile di destra.

Nel  2006  a 29 anni, viene  eletta  alla Camera dei deputati nella lista di  Alleanza Nazionale  nel collegio  Lazio  1, divenendo la più giovane donna parlamentare della  XV Legislatura . Dal  2006  al  2008  è uno dei vicepresidenti della Camera dei deputati: la più giovane di tutta la storia della  Repubblica Italiana  da allora al  2013 , quando venne superata da  Luigi Di Maio , di 26 anni.

Nel  2008 , poco dopo l'insediamento della  XVI Legislatura  diventa, a soli 31 anni,  ministro della Gioventù  del  Governo Berlusconi IV , mantenendo la presidenza di Azione Giovani. Nel  2009  Meloni diviene presidente del movimento politico giovanile del  Popolo della Libertà , denominato  Giovane Italia .

Nel novembre  2010  presenta, per conto del ministero, un pacchetto da 300 milioni di euro chiamato  Diritto al Futuro , mirante a investire sui giovani e contenente nel complesso cinque iniziative, tra cui agevolazioni per i neo-imprenditori, bonus a favore dei precari, prestiti per gli studenti meritevoli.

Nel 2010, Giorgia Meloni si è schierata contro l' aborto , affermando che «purtroppo il diritto di abortire è garantito di più rispetto a quello di mettere al mondo un bambino. Siamo purtroppo figli di una cultura che, per difendere l’aborto, non ha parlato di prevenzione e non ha considerato l’interruzione come extrema-ratio».

Nel novembre  2012  annuncia la propria candidatura alle primarie del  PdL che poi non furono tenute. Per protesta il 20 dicembre  2012  lascia il partito e crea assieme a  Guido Crosetto  e  Ignazio La Russa  il movimento politico  Fratelli d'Italia - Centrodestra Nazionale . È eletta alla camera dei deputati nel  2013  e il 3 aprile  2013  diventa capogruppo alla camera.