Benvenuto su VotaOggi.it

Registrati subito al sito VotaOggi.it
Esprimi la tua opinione sui partiti e sui politici italiani.
Potrai assistere alle sedute parlamentari, visitare il parlamento,
assistere alle principali trasmissioni televisive.

Registrati adesso

Fratoianni Nicola

Fratoianni Nicola

Nasce a Pisa, da famiglia molisana di Ururi, e nella città toscana milita fin da giovanissimo nel Partito della Rifondazione Comunista. Dal 2002 al 2004 è il Coordinatore nazionale dei Giovani Comunisti, organizzazione giovanile del PRC. Terminato l'incarico per motivi di età assume il ruolo di segretario regionale di Rifondazione Comunista in Puglia. È fra i fautori della candidatura di Nichi Vendola alle Primarie, poi vinte contro Francesco Boccia, a cui seguirà l'elezione di Vendola a Governatore pugliese.Fratoianni nel 2009 lascia il PRC per contribuire alla fondazione del Movimento per la Sinistra e, poi, di Sinistra Ecologia Libertà, di cui fin dall'inizio fa parte del Coordinamento Nazionale.Dal 2010 è Assessore alle Politiche Giovanili, alla Cittadinanza Sociale e all'Attuazione del Programma della Regione Puglia nella Giunta Vendola II.Alle Elezioni politiche del 2013 è secondo in lista alla Camera in Puglia per SEL, dietro a Nichi Vendola, ciò gli consente di essere eletto a Montecitorio.Il 15 febbraio 2014 è eletto Coordinatore nazionale di Sinistra Ecologia Libertà.Il 23 giugno 2014 sostituisce Gennaro Migliore come nuovo Capogruppo ad interim di SEL alla Camera. Fratoianni è considerato espressione dell'ala sinistra del partito, favorevole a mantenere una opposizione dura nei confronti del Governo Renzi e alla costituzione di una costituenda della sinistra radicale italiana sul modello della Lista Tsipras alle Europee 2014 opponendosi alla linea dell'ex capogruppo alla Camera Gennaro Migliore e l'ex coordinatore nazionale Claudio Fava che ha operato una scissione per sostenere il Governo e l'alleanza con il PD nel PSE. Risulta indagato nell'ambito dell'inchiesta sull'Ilva di Taranto Ambiente svenduto. Il 19 febbraio 2015 la Procura di Taranto ne ha chiesto il rinvio a giudizio, poi avvenuto il 23 luglio.Il 19 febbraio 2017, a margine del Congresso Fondativo, viene eletto Segretario Nazionale di Sinistra Italiana con 503 voti a favore, 32 contrari e 28 astensioni.